LABORATORIO di POLIFONIA dal MONDO

L’obiettivo del laboratorio sarà quello di approfondire lo strumento voce attraverso canti  del repertorio di tradizione orale dai diversi paesi del mondo.
Lo scopo sarà quello di esplorare gli elementi espressivi e artistici della voce per arricchire il proprio vocabolario musicale, estetico ed interpretativo attraverso lo studio delle polifonie dei vari paesi ( Africa, Sud America, Georgia, India ecc…)
Saranno analizzati, quindi, gli aspetti melodici, armonici e ritmici dei canti attraverso un approccio orale incentrato soprattutto sul gioco,  sull’imitazione, sull’improvvisazione e sulla memoria legata al suono e alle parole; non saranno utilizzati, quindi, testi scritti e spartiti.
Per partecipare non è richiesta nessuna competenza o preparazione specifica, basta la curiosità!

Il Curriculum dell'Insegnante

Davide Ambrogio,

(classe 1990) è un cantante e polistrumentista calabrese cresciuto a Cataforìo, piccola frazione di Reggio Calabria e poi trasferitosi a Roma.
Dopo lo studio e l’apprendimento di alcuni strumenti moderni e tradizionali decide di concentrarsi sullo studio del canto, sulla tecnica ed in particolare sull’estetica del canto di tradizione orale.

Ha collaborato con vari artisti della scena musicale nazionale ed attualmente è impegnato con lo spettacolo in solo “Evocazioni e Invocazioni”, “LinguaMadre” produzione originale promossa da Premio Nazionale Città di Loano per la Musica Tradizionale Italiana, Premio Andrea Parodi di Cagliari e dal festival Mare e Miniere, e “Ô Sud!”, spettacolo musicale sulle polifonie di tradizione orale italiane a cura di Xavier Rebut. Ha partecipato come musicista a importanti rassegne e festival in Italia, Francia, Belgio e Polonia come SponzFest, Musicultura, Premio Parodi, Mare e Miniere, Les Suds d’Arles, Le Plancher, Festival du Cinema Mediterraneé e Radio Krakow.

 

Condividi

Condividi