VACANZE DELLA TARANTA 2017

6° edizione

dal 16 al 19 Agosto 2017

Salento – Torre Lapillo/Porto Cesareo

LABORATORI

CANTO – DANZA – ORGANETTO E FISARMONICA – TAMBURO

MUSICA D’INSIEME E FESTA A BALLO!

LOCALITA’

Ass. Culturale – Agricampeggio “Le Fattizze” Località Torre Lapillo – Porto Cesareo – Lecce

MAPPA

   INFO

www.pianetasonoro.it

Info: 328. 7736308 dalle ore 16.00 alle ore 20.00

infopianetasonoro@gmail.com

ORARI SALENTO IN BUS:

www.salentu.com/salento-in-treno-e-bus/index.asp

Infoline: 345 0101095 (attivo dal 25 giugno)


PROGRAMMA GIORNALIERO DETTAGLIATO

MERCOLEDÌ   16 agosto:

Arrivo all’Agricampeggio “Le Fattizze”

ore 18/21: Iscrizione ai laboratori

ore 21.00: Cena presso l’Agricampeggio “Le Fattizze

( cena su prenotazione tramite il modulo di preiscrizione one line)

ore 22.30: Festa a Ballu (serata pizzicata con musica e danza)

GIOVEDÌ 17 agosto:

ore 09.30-11.00: laboratorio di Danze Tradizionali Salentine

ore 17.00-18.30: laboratorio di Tamburello Salentino e Italiano

ore 18.30-20.00: laboratorio di Canto Popolare Salentino

Laboratorio individuale di Organetto e Fisarmonica (orari da stabilire con il docente)

VENERDÌ 18 agosto:

ore 09.30-11.00: laboratorio di Danze Tradizionali del Salento

ore 17.00-18.30: laboratorio di Tamburello Salentino e Italiano

ore 18.30-20.00: laboratorio di Canto Popolare Salentino

Laboratorio individuale di Organetto e Fisarmonica (orari da stabilire con il docente)

SABATO 19 agosto:

ore 09.30-11.00: laboratorio di Danze Tradizionali del Salento

ore 17.00-18.30: laboratorio di Tamburello Salentino e Italiano

ore 18.30-20.00: laboratorio di Canto Popolare Salentino

Laboratorio individuale di Organetto e Fisarmonica (orari da stabilire con il docente)

ore 20.30: Agorà (momento di scambio e condivisione, musica d’insieme)

ore 21.30: : Cena presso l’Agricampeggio “Le Fattizze”(su prenotazione)

ore 22.30: Festa a Ballu (serata pizzicata con musica e danza d’insieme)

DOMENICA 20 agosto:

ore 10.00: saluti e partenza

 


LABORATORI

  • I laboratori di danza-canto-tamburello, avranno la durata di 1 ora e mezza (lezione collettiva di gruppo).
  • Il laboratorio di organetto e fisarmonica (lezione individuale), avranno una durata concordata il docente.

COSTI

Il costo complessivo della vacanza, laboratori e feste a ballu,  si sviluppa nelle seguenti proposte per i laboratori di canto, tamburello e danza:

-170,00€ (3 laboratori tamburello, canto, danza)

-130,00€ (2 laboratori a scelta tra: tamburello, canto, danza)

70,00€ (1 laboratorio a scelta tra: tamburello, canto, danza )

Il laboratorio di organetto e fisarmonica, ha un costo a parte di 70,00€ (ciclo di 3 lezioni individuali).

ISCRIZIONE ON-LINE ENTRO IL 10 AGOSTO 2017 vai al modulo

numero minimo 15 partecipanti

N.b.

• gli accompagnatori pagano solo la quota tenda

• i minorenni partecipanti pagano la metà delle quote

•  il campeggio non è previsto nella quota corsi – ha un costo di 10 euro al giorno a persona per 4 notti – 40 euro totali – compreso parcheggio ed elettricità (portarsi prolunghe) 

• per prenotare tende a noleggio, bungalow o camere contattare :    marco rolli – agri camping fattizze – al 334 7585505

INFO

Iscrizione tramite modulo on line sul sito www.pianetasonoro.it

wp e cell 328.4695657 dalle ore 16.00 alle ore 20.00 infopianetasonoro@gmail.com

LOCALITA’

Ass. Culturale – Agricampeggio “Le Fattizze” Località Torre Lapillo – Porto Cesareo – Lecce

MAPPA

Mobilità per chi non è auto munito

Orari salento in bus:

www.salentu.com/salento-in-treno-e-bus/index.asp

Infoline: 345 0101095 (attivo dal 25 giugno)

Servizio transfert

lecce /fattizze a/r

Per chi non ha l’auto, è previsto un Servizio Transfer  lecce /fattizze a/r (a pagamento Il costo è di 40 euro a indipendentemente che siano 1 o 4 passeggeri ) comunicate le vostre necessità entro il 10 agosto.

fattizze/ località di mare a/r

E’ previsto un servizio transfert da e per il mare ad un costo di 40 euro totale giornaliero per un massimo di 4 passeggeri in località di mare di pregio. previste formule sconto per tutta la vacanza.

 


 

LABORATORIO DI DANZE TRADIZIONALI SALENTINE

“Taranta Ballerina”

a cura di FRANCA TARANTINO

Il laboratorio è un invito a un viaggio nella cultura, nelle tradizioni musicali e coreutiche del Salento. La pizzica-pizzica, la danza della festa, è il ballo dei nostri nonni espressione del mondo contadino. Questo ballo è stato per lungo tempo dimenticato, rimosso. Dal dopo guerra, solo in alcune zone del Salento, ha continuato a vivere e fortunatamente è sopravvissuto arrivando fino a noi.

Il laboratorio si divide in due sezioni:

  1. Storia, significati-simboli delle danze tradizionali salentine (pizzica-pizzica, scherma, scotis); storia del tarantismo (la danza della cura).

Apprendimento della danza.

  1. Differenze stilistiche tra la pizzica-pizzica leccese e la pizzica-pizzica brindisina.

Evoluzione e trasformazione-stilizzazione del ballo: “dalla pizzica-pizzica alla TARANTA”.

Si consiglia un abbigliamento comodo (gonna), scarpe a tacco basso.

Franca Tarantino

Psicoterapeuta, DanzaMovimentoTerapeuta, studiosa di Danze Tradizionali del Sud Italia, da anni si occupa di cultura popolare dapprima spinta dalla riscoperta delle sue radici, in seguito come approfondimento degli aspetti etno-coreutici e terapeutici che alcune danze del Sud Italia ancora oggi conservano. Il bagaglio di esperienze che nel tempo ha costruito si è sviluppato vivendo le atmosfere delle feste popolari, a contatto con la gente, osservando ed ascoltando gli anziani. In seguito ha arricchito il suo bagaglio di esperienze attraverso la partecipazione a stage-seminari e laboratori.

Svolge laboratori di DanzaMovimentoTerapia nelle scuole pubbliche ed in ambito clinico. Insegna Danze Tradizionali del Sud Italia (pizzica-pizzica e tarantelle del sud) in tutta Italia nell’ambito di Folk festival e nelle scuole pubbliche.

Nel 2009-2010 ha collaborato al progetto Taranta nella Rete “La pizzica-pizzica: tra oblio e rinnovamento”, del Comune di Melpignano (Le) con Anna Cinzia Villani e Vincenzo Santoro.

Ha danzato con alcuni gruppi di musica popolare (Antonio Infantino ed i Tarantolati di Tricarico-Lucania, Nuova Compagnia di Canto Popolare-Napoli, I Tamburi del Vesuvio-Roma,  Uaragniaun -Alta Murgia Altamura, Uccio Aloisi Group (Salento), Encardia (Grecia), Orchestra Italica di Tamburi a Cornice-Roma, Menta Fresca Danza-Caserta, , Tony Esposito-Napoli, Scantu de Core-Roma, Malicanti- Roma, Italia Migrante- Roma, Ivano Fortuna-Roma).

Ha fatto parte del corpo di danza della Notte della Taranta 2010, maestro concertatore Ludovico Einaudi.

 

 

 

LABORATORIO DI CANTO POPOLARE SALENTINO

“Radici ed Emozioni cantando il Salento”

A cura di MARIA SERENA DE MASI

Verrà data importanza alla trasmissione del patrimonio culturale salentino attraverso l’incontro con la lingua cantata, in particolare il dialetto salentino, l’ascolto di cantori tradizionali salentini come Uccio Alosi e Niceta Petrachi e lo studio di ricercatori di riproposta tra cui Giovanna Marini. Il repertorio tradizionale salentino spazierà tra canti di lavoro, d’amore, di resistenza e lotta, religiosità, festa, dei carrettieri (trainieri). L’apprendimento dei canti avverrà anche attraverso l’esplorazione di suoni ed emozioni delle radici popolari salentine, mediante l’utilizzo di tecniche vocali, tecniche ad espressione corporea, CantAutogeno (arte del lasciarsi cantare) e tecniche di psicofisiologia della voce. L’incontro tra i partecipanti avverrà in una dimensione di accoglienza, scambio, condivisione e benessere, un’esplorazione consapevole e creativa della voce in armonia con se stessi e con gli altri.

 

Maria Serena De Masi

Cantante, Psicologa Psicoterapeuta Umanistica Bioenergetica, Specialista in Voice Therapy, Cantautogeno e Psicofisiologia del Benessere. Nasce a San Pietro Vernotico nella provincia di Brindisi e cresce a Torchiarolo, un piccolo paese salentino, tra la semplicità della terra del Sud Italia e il mare. Nel corso degli anni compie studi di canto lirico, canto popolare, pop ed elementi di jazz. Ha tenuto concerti in tutta Italia collaborando come cantante in numerosi gruppi musicali tra cui: “Massimiliano Felice e Nuova Orchestra Sarm” con cui ha inciso nel 2007 “Sponde”, ”Scantu de Core” formazione di musica salentina e word music con cui incide nel 2012, la piccola orchestra popolare “Canto d’Inizio”, “Le Tarantole”, “Ratablò”, il gruppo di musica folk “Trichorde”, il gruppo di Fado Portoghese “Fado entre Rios”, l’orchestra jazz “I musicanti di Brema” di Aldo Bassi, Transumanze Popolari&Compagnia Sciarabballo con cui si esibisce all’Auditorium Parco della Musica e alla Casa del Jazz di Roma. Partecipa in veste di cantautrice, cantante salentina e danzatrice, nello spettacolo “Mediterraneo” con Antonio Turco e la “Compagnia Stabile Assai” di Rebibbia. Svolge attività di docenza nel ramo psicologico e musicale. Tiene  laboratori di musicoterapia, musica e poesia, seminari e laboratori esperienziali di Voice Therapy, CantAutogeno e meditazione attiva, laboratori di canto popolare salentino in tutta Italia, anche in centri di riabilitazione, scuole di ogni ordine e grado e festival. Cura la regia e la coreografia di spettacoli di teatro canzone, anche appartenenti ad aree riguardanti il disagio giovanile e la disabilità. Insegna canto, dirige il Coro di Musica Popolare del Tiburtino ed è responsabile e coordinatrice del progetto “Musica e Benessere” in veste di Psicologa e Psicoterapeuta nella Scuola Popolare di Musica del Tiburtino a Roma, è tutor e formatrice nell’Istituto di Psicoterapia Psicoumanitas nella sede di Taranto.

 

LABORATORIO DI TAMBURELLO SALENTINO E ITALIANO

A cura di DAVIDE CONTE

 

Lo studio sarà articolato attraverso un percorso teorico pratico incentrato sul solfeggio, le tecniche esecutive e i diversi ritmi sul tamburello italiano attraverso il filo conduttore delle musiche tradizionali regionali di Puglia, Calabria, Sicilia, Campania, Lazio, Abruzzo, i tamburi a cornice mediorientali, e le tecniche del tamburello moderno

TAMBURELLO: Pizzica, Tarantella Calabrese, Siciliana, Ostunese, del Gargano e di Montemarano, tecniche miste di tamburello moderno

TAMMORRA:   tammurriata campana.

Il Tamburello nel Salento.

La Pizzica e il tamburello salentino: un viaggio attraverso la sua evoluzione storica;

Dalla tecnica  antica e originale degli anni 50 alle varie fasi intermedie degli anni 70 e 90 fino ad oggi e la tecnica contemporanea.

Durante il seminario sarà fatta una comparazione organologica di diversi strumenti provenienti da diversi costruttori pugliesi. Occasione questa per vedere da vicino strumenti di rara bellezza alcuni dei quali vecchi più di 50 anni.

Livello: per tutti

Strumento: muniti . ( se “non muniti” è gradita comunicazione per acquistarne uno in loco )

Davide Conte (musicista salentino)

Ha studiato e preso ispirazione dai migliori maestri di tamburi a cornice come: Pierangelo Colucci, Franco Nuzzo, Fabio Tricomi, Alfio Antico, ecc. Tiene stabilmente seminari in Italia ed in Europa presso scuole di musica e conservatori. Ha partecipato a diverse edizioni della “Notte della Taranta”, ecc.. Nel 2008 ha partecipata in rappresentanza dell’Italia al progetto “Magic Tamburine Man” insieme ai migliori percussionisti di tamburi a cornice del mondo del calibro di Glen Velez, Itamar doari, Caito Marcondero ecc.

VIDEO di Davide

pizzica e solo al festival di Rudolstadt in Germania 2008 durante il Magic Tambourine Man

www.youtube.com/watch?v=0ZMNshzqglEwww.youtube.com/watch?v=3GJq8z71oVI 

In Spagna Con Andrea Russo e Franca Tarantino

www.youtube.com/watch?v=46Yes-28xf0  www.youtube.com/watch?v=-0oQ2AN68Mk

In Italia www.youtube.com/watch?v=cWh8k-8yPKo

 

 

LABORATORIO DI ORGANETTO E FISARMONICA

A cura di  MARCO RUFO

Laboratorio di Organetto

Il laboratorio è destinato a coloro che suonano o che desiderano iniziare con l’organetto 2, 4, 8 o 12 bassi, interessati ad apprendere il loro stile esecutivo, ampliare il loro repertorio o semplicemente muovere i primi passi nel suggestivo mondo dell’organetto diatonico. Non è necessaria una preparazione teorica musicale.

Laboratorio di Fisarmonica (per principianti)

Il laboratorio è destinato a coloro che desiderano muovere i primi passi nella fisarmonica 48, 60, 80, 96, 120 bassi. Se richiesto, durante le lezioni sarà affrontato lo studio della teoria musicale di base.

 

Marco Rufo,

studia fin dall’infanzia pianoforte e teoria, poi si dedica allo studio dell’organetto diatonico cimentandosi in differenti repertori della musica popolare italiana e francese. Ha frequentato numerosi stage di perfezionamento con i più grandi maestri di questo strumento, come Riccardo Tesi, Renato Borghetti, Mario Salvi, Benigni Fiore e Massimiliano Morabito. Dopo aver partecipato a numerosi progetti di musica da ballo italiana, attualmente è membro del gruppo di riproposta popolare Scantu de Core, assieme al Maestro salentino Davide Conte. Dal 2012 fonda assieme a Davide Conte e al celebre sassofonista Peppe D’Argenzio il gruppo di folk-jazz “Baisers volés”. Ha partecipato a festival di musica popolare in Italia ed in Francia e nel 2013 è stato ospite, assieme a Gianluca Zammarelli, al celebre festival “National Cowboy’s Gathering” in Elko (Nevada), dove ha tenuto concerti e stage sull’organetto italiano. Come artista di strada si è esibito in differenti formazioni in nei più celebri Baskers festival d’Italia e d’Europa.

 

vdt 2017 programma pdf

Si ricorda che per iscriversi e necessario compilare il  modulo di pre iscrizione on line

Segui l’evento fb