corso di TABLA e solfeggio rtmico indiano

con Sanjay Kansa Banik

lezioni individuali su appuntamento durante la settimana

 

Programma  corso di tabla

* Introduzione dello strumento e la storia di origine.

* Introduzione delle syllabe (le note) principali della Tabla.

* la postura della seduta e impostazioni principali delle mani e dita.

* primi 6 esercizi per impostare le dita delle tutti i due mani.

* Composizioni :-

Kaida 4, Rela 1, Tukra 2, Chakradar 2, Tihai di varie misure.

* Introduzione e concetto del Tala ( Ritmo).

*Introduzione delle ’10 anime’ del Tala.

* Introduzione del Tali (clap), khali (vuoto), Matra (Beat), Avartan (ciclo), Bibhag (Division).

* Teental 16 beats
Dadra 6 beats
Kaharwa 8 Beats.

* Introduzione ‘5 Jati ‘ (subdivisione)

*Introduzione del ‘layakari’.

*Per comprare lo strumento rivolgete a Lelio al numero 00393474539328.

 PROGRAMMA di KONNAKOL E SOLFEGGIO INDIANO

Nella tradizione Carnatica, la arte di vocalizzare ed improvisare con la voce sui ritmi viene chiamata KONNAKOL, invece nella tradizione hindustana viene chiamata BOL PARAN. Il percussionista, tramite questa pratica del KONNAKOL è in grado di memorizzare dei cicli ritmici estremamente lunghi e complessi, in pratica delle vere e proprie composizioni, che è in grado di riprodurre poi fedelmente sullo strumento a percussione, dato che il KONNAKOL impiega le sillabe onomatopeiche del tamburo di riferimento, MRIDANGAM.
Come quando parliamo con qualcuno utilizziamo le modulazioni della voce per esprimere i nostri stati di animo o per dare risalto ad una parola o ad un concetto, allo stesso modo utilizziamo la modulazione della voce per dare un senso “melodico” alle sillabe vocalizzate, cosicche la memorizzazione risulterà piu rapida e stabile.
Questi metodi di solfeggio vocale del Konnakol o del Bol Paran sono impiegabili anche in un contesto occidentale, particolarmente con strumenti percussivi come Batteria, Tamburello , Tar, Riq, Kanjira, Darbuka, Djembe, Cajon , Udu, etc. L’apprendimento di questo metodo, le figure ritmiche tradizionali e anche gli schemi improvvisativi aprono nuove interessanti e feconde prospettive per il musicista occidentale.
Ritengo particolarmente vero che ” se lo sai cantare lo sai anche suonare.”

Il curriculum di Sanjay Kansa Banik

SANJAY KANSA BANIK,

nato in India nel 1976 in una famiglia bengalese amante della musica, Sanjay ha iniziato a studiare Tabla alla tenera età di cinque anni e mezzo sotto l’abile guida di Sri Gautam Dam e in seguito del Prof. Dulal Natto del famoso Benaras Gharana (Scuola di Tabla).
Sanjay ha partecipato a vari concorsi musicali nei diversi angoli dell’India. Ha vinto il primo premio nel National Leavel Compitation che si è svolto a Delhi nel 1996 ed è stato premiato dal Presidente dell’India. È un artista di All India Radio (AIR) dal 1990. Gli sono stati conferiti vari titoli come Talmani (Maestro del ritmo), Sangeet Ratna (Gioiello della musica), Sangeet Visarad (Conoscenze speciali nella musica) ecc. 
Sanjay ha conseguito nel 2001 il suo M. Mus. presso l’università Rabindra Bharati (RBU,Calcutta) e ha ottenuto il primo posto in tutte le materie dell’università; per questo riconoscimento è stato premiato con la medaglia d’oro dal governatore dello stato del Bengala occidentale.
Sanjay ha viaggiato in tutto il mondo dal 2004. Dal 2006 vive a Roma, in Italia, dove insegna e si esibisce con Sergio Cammariere, l’Orchestra di Piazza Vittorio (OPV), il gruppo etno-jazz Worldream.

l'insegnante sul web

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat.

Pianeta Social

Prenota la tua lezione di prova on-line, i posti sono soggetti a disponibilità