LA TECNICA VOCALE E IL REPERTORIO POPOLARE

    con Elisa Surace

Lezioni individuali il mercoledì dalle 16.00 alle 19.00

 

Programma del corso

LA TECNICA VOCALE E IL REPERTORIO POPOLARE

    a cura di Elisa Surace

Il corso è  suddiviso in 3 moduli, partendo dalla conoscenza del proprio strumento vocale ed alla padronanza dello stesso fino a utilizzare le competenze acquisite nella formazione di un proprio repertorio.

L’impostazione tecnica fornita dal corso nei primi due moduli è adatta a chiunque voglia accostarsi al canto, scoprendone le fondamenta dal respiro, all’organo vocale.

MODULO 1 – LA CORRETTA EMISSIONE DEL SUONO

Alla base di una buona edizione vocale c’è una respirazione diaframmatica consapevole e una percezione matura del proprio corpo in ogni sua componente. Il nostro corpo è il contenitore del suono, lo origina, lo contiene, lo esalta, lo spinge. La postura è la chiave di volta per modellare il corpo attorno al suono, rendendo organiche le due parti.

  • PILLOLE di FONIATRIA (anatomia e fisiologia dello strumento fonatorio)
  • Le componenti muscolari coinvolte nel canto
  • La postura
  • La respirazione
  • La respirazione diaframmatica
  • Il suono e la sua origine
  • Vocalizzare  il respiro

MODULO 2 – TECNICA VOCALE

Presa consapevolezza corporea e respiratoria, vocalizzato il respiro, serve prendere confidenza con il suono prodotto dalla vibrazione delle nostre corde vocali. Educarlo,  condurlo alla sua naturale forma, “suonarlo” secondo il nostro gusto, nel rispetto della sua natura originaria.

  • Il suono, il timbro, il colore
  • Registro vocale
  • La tonalità e l’intonazione
  • Il pentagramma e la lettura dello spartito
  • Esercizi vocali ( formazione del suono, note tenute, intervalli legati e staccati,
  • Vocalizzi e solfeggi facili cantati
  • Tono, semitono e scale

MODULO 3 – IL REPERTORIO

Il mondo di riferimento e’ quello della musica popolare del Sud Italia e volendo, per gusti dell’allievo, del Sud del mondo. Sara’ costruito insieme all’allievo rispettandone le esigenze e il gusto, con particolare attenzione all’attitudine e alle competenze acquisite durante il corso.

  • Scelta dei brani
  • Studio delle origini del brano, del testo e della metrica
  • Inquadratura ritmica e cenni di armonizzazione
  • Struttura del brano ed esecuzione

 

 

il curriculum di Elisa Surace

Elisa Surace,

originaria di Reggio Calabria, classe’91, nasce musicalmente con lo studio del pianoforte sotto la guida del M°Andrea Calabrese, Conservatorio di Musica “F.Cilea” (RC). Approfondisce, nello stesso, lo studio dell’armonia e della direzione corale, avvalendosi di esperienze dirette e numerose collaborazioni sul territorio nazionale e internazionale, conseguendo diplomi, riconoscimenti, premi e attestati fin dalla giovane età di 16 anni, anno in cui consegue la prima ufficiale certificazione per la direzione corale . Ha condotto laboratori didattici corali, dirigendo nelle principali basiliche e cattedrali della diocesi di Roma (S.Pietro, S.Giovani in Laterano, Divino Amore, Don Bosco Cinecittà, Sacro Cuore, Sant’Ignazio, Santa Maria degli Angeli-Assisi (PG), San Bernardo da Chiaravalle, S.Maria di Porto Salvo  (RC), Cattedrale di Reggio Calabria). Ha inoltre diretto corali diocesane in collaborazione con il vicariato di Roma, la Pastorale universitaria negli anni di lavoro con Mons.Leuzzi e Sr.Doriana Giarratana e parrocchiali  sotto la guida di Don Giancarlo Manieri. Dopo aver approfondito lo studio di organo a canne e tenica organistica, ha condotto il corso di Organo Propedeutico in collaborazione con il M°A.Capitani, per l’Ufficio Liturgico del Vicariato di Roma. Ha approfondito la preparazione liturgica seguendo corsi di liturgia per la pastorale presso il pontificio istituto dell’Ecclesia Mater in S.Giovanni in Laterano. Sempre impegnata nel sociale ha condotto laboratori musicali volti all’inclusione nella comunità e al recupero delle facoltà del singolo, attraverso veri e propri percorsi terapici lavorando con professionisti del settore: Coro Anziani presso S.Pietro in Vincoli, Laboratorio di Musica e Danza presso centro di accoglienza per immigrati. Ha collaborato negli anni a lavoratori teatrali e musicali, in particolare nel reggino, volti al recupero sociale di anziani indigenti presso le strutture GPII e Casa Corigliano. Polistrumentista: pianoforte, organo a canne, chitarra, armonica, organetto, fisarmonica; ha creato laboratori musicoterapici nella parrocchia di San Giovanni Bosco per l’insegnamento di strumenti musicali a soggetti con difficoltà motorie, neurologiche e dell’apprendimento.

l'insegnante sul web

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat.

Pianeta Social

Prenota la tua lezione di prova on-line, i posti sono soggetti a disponibilità